Vola solo chi osa farlo: la grande notte della Juventus

In vista del ritorno

Nel mentre le ali si scatenavano contro gli inermi terzini spagnoli, il centrocampo dettava tempi e ritmi di gioco: Pjanic, per
la prima volta in stagione, è riuscito a non far rimpiangere il Pirlo dei tempi d’oro, diventando una costante e irrinunciabile
fonte di gioco. Accanto a lui, Khedira è riuscito ad annichilire sua Maestà Ivan Rakitic.

Il terribile centrocampista croato, temuto in tutto il mondo per la sua visione di gioco e la giocata rapidissima, è stato
completamente annullato dal duo centrale bianconero, segno che questo reparto, al rimpianto tridente Pogba-Pirlo-Vidal, ha poco
o nulla da invidiare. Ieri sera è stato perfino risparmiato Marchisio, un altro giocatore fondamentale per il ritmo di gioco
bianconero.

Chi è mancato, alla luce delle occasioni non sfruttate, è stato il Pipita. L’uomo da 90 milioni non ha brillato quanto l’oro che
è costato a Marotta & Co., ma la sua partecipazione al gioco, unito all’asfissiante pressing a cui ha sottoposto la retroguardia
blaugrana, ha reso evidente questa mancanza.
Al ritorno, ha altri 90’ per rimediare.

“Vola solo chi osa farlo”. Ieri sera la Juventus ha spiegato definitivamente le ali verso una dimensione completamente euro-centrica.
La Vecchia Signora non è più una gloria in decadenza e inesperta, ma gioca con la malizia di chi ha perso, nella sua storia, ben otto
finali del torneo più prestigioso del continente. Le due coppe in bacheca paiono sentirsi sole, e questo sembra l’anno buono per far
sì che una terza arrivi a portar loro compagnia. Sulla via di Cardiff c’è ancora il teatro dell’impossibile: quel Camp Nou
che ha annichilito un PSG forte del 4-0 realizzato allo Stad de France e completamente annientato dalle geniali giocate di Neymar.

La Juventus dovrà stare attenta a non dilapidare il vantaggio ottenuto nella partita di ieri sera, ma l’arma in più dei bianconeri, rispetto ai parigini, pare essere la consapevolezza dei propri mezzi.
Vola solo chi osa farlo, ma di trampolini per le semifinali ve ne è uno solo.