SHOPPING COMPULSIVO: la dipendenza dagli acquisti

shopping

Shopping compulsivo: il bisogno irrefrenabile di comprare

Tra le varie attività gratificanti, che fanno sentire meglio,magari dopo una brutta giornata, c’è sicuramente lo SHOPPING. Comprare qualcosa per noi, o fare un regalo speciale, ci fa sentire davvero realizzati.

Ma cosa succede quando non si è frenati, il portafoglio si svuota, e si ritorna a casa con più buste del previsto? In questi casi si parla di SHOPPING COMPULSIVO.

Lo shopping compulsivo viene detto anche “sindrome da acquisto compulsivo”, “shopping-dipendenza” e “shopaholism”.
Il disturbo era noto già nel diciannovesimo secolo,quando lo psichiatra Kraepelin ne identificò per la prima volta i sintomi associati e lo definì con il termine “oniomania” (dal greco “onios” e “mania”, ossia “mania di comprare ciò che è in vendita”).

Le persone che soffrono di shopping compulsivo presentano generalmente, gli stessi sintomi di una dipendenza da sostanze. Infatti vengono attivati gli stessi neurotrasmettitori (dopamina, serotonina) che sono responsabili di sensazioni positive come benessere e appagamento.

(fonte vedi qui).