Legionella: la conoscenza è la miglior difesa

IL VIAGGIO PERICOLOSO DELLA  LEGIONELLA

Una volta entrata nella cellula ospite mediante endocitosi, il batterio forma un compartimento intracellulare denominato vacuolo replicativo.

Tale struttura si associa ai ribosomi della cellula stessa associati al reticolo endoplasmatico,con il quale forma un complesso il quale favorisce la moltiplicazione.

Aumentando il numero di batteri,il vacuolo assume una forma sferica dalla quale i batteri nella forma matura vengono rilasciati nell’ambiente extracellulare per distruzione della cellula ospite.

Una volta rilasciati possono sopravvivere per molto tempo in fonti d’acqua dolce; e sono proprio queste il principale mezzo di trasmissione,e proprio da queste s’insediano nelle condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici.

FONTE : http://www.nuovopolofieramilano.it/wp-content/uploads/2016/11/legionella-02.jpg

L’infezione avviene principale per via aerogena, attraverso le gocce di acqua nebulizzata usata per gli aerosol ,potenzialmente contaminata; una volta entrato,il batterio s’insinua a livello dei macrofagi alveolari causando una forma di polmonite “atipica” .

(Il termine “atipica” è riferita al fatto che questa forma di polmonite è provocata da microrganismi diversi da quelli responsabili della polmonite tipica).

In alcuni casi, tale infezione si evolve modestamente in una patologia simil-influenzale,meglio nota come febbre di Pontiac.

L’evoluzione dell’infezione nell’una o nell’altra forma è fortemente dalle condizioni dell’ospite, soprattutto a livello immunitario e dalla carica batterica

(nella pagina seguente… diagnosi, terapia e prevenzione)