La salute del suolo dipende da noi. Aiutiamolo.

suolo

Il suolo è in pericolo e con esso anche l’esistenza di milioni di organismi sulla Terra.

E’ da alcuni giorni che si è diffusa la notizia di una petizione relativa alla salvaguardia e preservazione del suolo. Molte associazioni, tra cui il WWF e Legambiente, sono intervenute con opere editoriali e digitali, a spiegare quanto sia grave e pericolosa la situazione attuale del suolo. E non solo. In pericolo sarebbero anche, conseguentemente, organismi viventi sulla Terra, e l’uomo stesso.

Tutti sanno che dal suolo dipende sicuramente il futuro dell’umanità, ma pochi si interessano realmente a preservarlo e proteggerlo, infatti, si rileva che quasi ogni due secondi scompaiano, per via dello sfruttamento sconsiderato, quasi due metri quadrati. Questo, ovviamente riduce drasticamente la possibilità per l’uomo e per gli organismi vegetali ed animali di approvvigionarsi. Senza suolo non ci sono foreste. Senza suolo non c’è acqua, non c’è cibo. Insomma, non c’è vita.

Il problema.

In Europa non esiste una legge a difesa del suolo; una legge che lo difenda dall’inquinamento ma soprattutto dallo sfruttamento.

Finalmente i cittadini hanno deciso di reagire a questa carenza legislativa, creando una petizione di ampia portata, in particolar modo per richiedere all’Unione Europea norme precise a tutela del suolo, poichè bene inestimabile e necessario per la vita dell’umanità.

Con l’hastag #people4soil, si richiede un riconoscimento del suolo come bene meritevole di tutela, grazie ad un quadro legislativo che possa limitare l’eccessivo fenomeno della cementizzazione, il quale porta, inevitabilmente, alla perdita di materia organica e di biodiversità.

In relazione al diritto d’iniziativa dei cittadini europei, PEOPLE4SOIL, è una iniziativa che si pone alcuni obiettivi principali:

Riconoscimento del suolo come patrimonio comune che necessita di protezione a livello UE, poiché apporta benefici essenziali legati al benessere umano e alla resilienza ambientale; sviluppo di uno specifico quadro giuridicamente vincolante che copra le principali minacce ai suoli: erosione, impermeabilizzazione, perdita di materia organica, perdita di biodiversità e contaminazione; integrazione, nelle politiche UE, degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite relativi ai suoli; adeguata considerazione e riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra provenienti dal settore agricolo e forestale”.

Per quanto riguarda l’aspetto social della campagna, questo è il video che è diventato già virale

Per ulteriori informazioni, visitate il sito dell’iniziativa https://www.people4soil.eu/it