IO NON DIPENDO,MI DIFENDO: LA COCAINA

IL “LATO OSCURO” DELLA FOGLIA DI COCA

Eroina, cocaina, cannabis.

Il 2016 ha registrato un nuovo e spaventoso aumento dell’uso e consumo di queste droghe, col tempo divenute sempre più facilmente e velocemente reperibili.

E ai primi posti si colloca, preceduta solo dalla cannabis, la cocaina, considerata la “regina” dei cosiddetti “stimolanti”

(Droghe che inducono un incremento generalizzato dell’attività neurale e comportamentale)

Coca e cocaina

La cocaina è un alcaloide contenuto nelle foglie della coca (Erythroxylon coca) originaria dell’ America meridionale (soprattutto Perù e Bolivia).

Le foglie di questa pianta contengono una quantità di sostanza che varia dall’ 0,5 al 2,5 % ; esse vengono macerate per ottenere la cosiddetta pasta di coca.

http://lab57.indivia.net/wp-content/uploads/cocaina.jpg

La pasta di coca a sua volta viene trattata per ottenere l’ idroclorito di cocaina (la polvere bianca).

Durante questo processo si forma un residuo impuro, volgaramente noto come crack ; questo residuo è molto potente e fumabile, ma le sue proprietà sono difficilmente identificabili.

Cocaina: modalità d’assunzione

Avviene attraverso varie vie:

  1. masticazione diretta delle foglie di coca : questa via è ampiamente sfruttata nella medicina popolare delle popolazioni dell’America del Sud,allo scopo di contrastare il senso di fame e di sete.

  2. Inalazione della polvere: metodo più diffuso nella società occidentale.

Gli effetti sono pronunciati e durano da 20 minuti circa a qualche ora (in base alla quantità e alla purezza della sostanza assunta).

L’assorbimento nel sangue avviene attraverso la mucosa nasale, consentendo a eventuali agenti patogeni, se presenti, di infettare l’utilizzatore.

  1. Inalazione dei fumi (crack): la sostanza viene immessa direttamente nei polmoni, dove l’assorbimento rapido nel circolo sanguigno ne provoca una rapidità di effetto

  2. Iniezione (endovenosa,sottocutanea,intramuscolare) : la droga, veicolata da una siringa entra direttamente nel circolo sanguigno, raggiunge rapidamente il cervello generando effetti immediati. Le vie sottocutanea e intramuscolare permettono un assorbimento più lento e quindi una durata maggiore degli effetti, evitando la tossicità di picco.

     

Effetti dell’assunzione : Stimolante del SNC

 

Effetti dell’assunzione di cocaina: simpaticomimetico

 

Meccanismo d’azione  a livello SNC

 

Assuefazione,dipendenza,astinenza