Speranza (dalla raccolta “GIOVANE INQUIETUDINE”)

SPERANZA

Speranza di sogno,atmosfera idilliaca

che a volte ti tingi di nero

e accendi in me la principessa

diabiolica,desolante.

Lacerante come un urlo

di un sogno soffocato

come un bambino

tra le fauci

di un insofferente male

che diventa cura

se sento le tue braccia

avvolgermi

in un bozzolo d’amore.

E da quello squarcio setoso

io guardo quel bacio tra i mondi.

Ed aspetto te.

So che ci sei

pulsi e vivi più di mille battiti

risplendi e brilli più di mille diamanti.

Fuoco di passione,intensa e dirompente

da lontano vai cercando il mio cuore

mentre io mi stendo

sulla spiaggia dei mille sogni.

Vivendo. Di frammenti d’emozione.

Che un giorno mi daranno te.