MURO D’ESTATE (tratta dalla raccolta “GIOVANE INQUIETUDINE”)

MURO D’ESTATE

Estate.

I cocci aguzzi si sciolgono sul muro senza crepe.

Al calor del sole.

Tutt’intorno bruciano le erbe.

Erbe ronzanti d’api dorate

che migrano verso la loro aurea dimora.

Estate. E tutto cuoce.

Vulcano. E tutto fonde.

Amore. E tutto bagna,rinfresca.

Angelo limpido,trasparente.

Nella calura.