Giornata Mondiale del Libro: il libro giusto esiste per tutti.

Libro - Giornata Mondiale del Libro
Libro, Giornata Mondiale del Libro
Fonte: www.unmondobio.it

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l’ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(Paul Sweeney)

Spesso e volentieri chi non legge si nasconde dietro la più banale delle scuse: “Non mi piace leggere”. Sbagliato! Il vero problema è che non si è trovato il libro adatto a se o forse non si è cercato abbastanza.

Oggi si celebra la Giornata Mondiale del Libro e in questa occasione ho chiesto ad alcuni blogger di World Generations quale libro sia il loro preferito e perché.

Martina

La ragazza del treno; mi ha piacevolmente stupito perché dal titolo si prospettava uno di quei classici romanzi rosa, genere che io amo, invece si è rivelato un thriller psicologico a tutti gli effetti ed è anche scoppiato il colpo di fulmine con questo genere.

Margherita

Al di là del bene e del male di Nietzsche. ” “Non mi va a genio”- perché? – “non sono alla sua altezza” – ha mai un uomo risposto a questo modo?” per me questa frase e ciô che racchiude, ha rappresentato molto. Quel senso di inadeguatezza che a volte si prova nel rapportarsi con un’altra persona, quella sensazione negativa, che può trasformarsi in qualcosa di positivo o restare in bilico in eterno. La frase fa parte del capitolo 4, che ha rappresentato per me il punto di partenza per alcune consapevolezze che ho raggiunto dopo averlo letto almeno una decina di volte. E poi rappresenta un meraviglioso ricordo, dal momento che mi è stato regalato da mio fratello conoscendo la mia passione per le sue opere.

CONTINUA NELLA PROSSIMA PAGINA