IL DERBY DEI DRAGONI: INTER-MILAN 2-2

Derby dei dragoni

GRAN FINALE. E POI?

Gli strascichi del post-derby sono destinati ad aprire dei casi all’interno di entrambe le formazioni: l’Inter, a oggi, ha serissimi dubbi sulla riconferma di Pioli. Il tecnico, che a mio avviso ha svolto un eccellente lavoro da quando siede sulla panchina del biscione, potrebbe dover scontare la scarsa fiducia che i nerazzurri hanno nei propri mezzi, perché, negli ultimi anni, all’Inter è mancata sempre la forza, decisiva, di dare la propria svolta al campionato.

I rossoneri, invece, paiono galvanizzati dal rocambolesco pareggio del derby. La società è sempre più convinta delle garanzie offerte dal gioco di Montella, e attorno a lui si intende costruire l’intero progetto tecnico.

Restano da capire quali saranno le possibilità che il mercato offrirà a Fassone per rinforzare la rosa e la permanenza, per nulla scontata, di uno dei pilastri di questo nuovo corso rossonero. Gianluigi Donnarumma ha puntati addosso i fari di mezza Europa, e la sua permanenza, purtroppo, non è dettata da mere ragioni di cuore.

Le incognite aperte, per l’immediato futuro, appaiono tante. Ma lo spettacolo offerto dai nuovi dragoni del calcio milanese pare più di una motivazione per ben sperare.