Candida spp.: carta di Identità di un nemico comune.

Candida spp. è un fungo, abituale commensale dell’’uomo, soprattutto a livello delle mucose. Nella maggior parte dei casi è totalmente innocuo e non causa alcuna patologia. In determinate occasioni, però, è in grado di portare stati patologici. Si tratta quindi di patogeni opportunisti.

Candida spp.
Candida spp. Fonte: http://www.medicallibraryonline.com/data/photos/1/CandidaSpecies1996.jpg

Le infezioni causate da Candida spp. solitamente sono superficiali e interessano soprattutto le mucose (vulvovaginiti, mughetto), di rado colpisce cute e unghie. In alcuni casi può dare infezioni di entità grave (pielonefriti o forme disseminate).

Abbiamo detto che la candida spp. vive abitualmente sul nostro organismo, si stima che circa l’80% della popolazione abbia delle colonie di candida sul proprio corpo1. Eppure solo una parte viene colpita dall’infezione a causa di tale fungo. Come mai?

Questo perché la candida spp. è un opportunista, come già detto, ha quindi bisogno di determinate condizioni perché riesca a portare patologia. Vediamo quali sono quindi queste condizioni che possono portare allo svilupparsi di tale infezione.

  • L’uso di farmaci che indeboliscono il sistema immunitario (uso per lunghi periodi di corticosteroidi)
  • Patologie concomitanti
  • HIV
  • Fumo, alcool e uso di droghe
  • Il diabete non compensato
  • Per la candidosi vulvo-vaginale l’uso eccessivo di lavande che possono alterare il normale equilibrio della flora vaginale

Uno dei problemi più comuni causati dalla candida spp. in particolar modo dalla Candida albicans, è rappresentato dalle vulvo-vaginiti. Si stima che circa il 60% delle donne abbia a che fare con la C. albicans almeno una volta nella vita2. La candidosi vulvo-vaginale si manifesta, solitamente, con prurito, irritazione, con la presenza di secrezioni bianche, chiazze bianche sulla cute. In alcuni casi si associa dolore nell’urinare e nei rapporti sessuali. Solitamente la diagnosi avviene grazie all’esame obiettivo che può essere confermato dalle colture in laboratorio. Nell’uomo, soprattutto dopo rapporti sessuali con partner inferri, si possono presentare infezioni a carico del pene come la balanite.

Mughetto
Mughetto Fonte: http://www.albanesi.it/salute/candida.htm

Come si cura la candida? Fermo restando che qui si sta scrivendo in un blog e non si danno consigli medici, la prima cosa da fare è quella di rivolgersi al proprio medico per una diagnosi corretta e per la prescrizione di una terapia adatta. Di solito la terapia si basa sull’uso di farmaci antimicotici come il clotrimazolo o fluconazolo.

Alcuni consigli di prevenzione consistono in una sana alimentazione, evitare biancheria intima in fibre sintetiche, avere un’igiene adeguata evitando prodotti troppo aggressivi che possono alterale il bioma vaginale o detersione troppo energica, evitare indumenti troppo aderenti.

 

Fonti e sitografia:

  1. http://www.my-personaltrainer.it/candida.html
  2. https://it.wikipedia.org/wiki/Candidosi