BARRIERA CORALLINA: la lenta morte del “capolavoro del mare”

I DANNI ALLA BARRIERA CORALLINA

Uno studio condotto dai ricercatori Katie Cramer e Jeremy Jackson ha portato alla luce il motivo per il quale le barriera corallina sta andando via via scomparendo.  Ed è emerso che le più grandi minacce sono:

  •  La pesca invasiva: ha portato alla drastica diminuzione dei pesci che si nutrono di alghe. Le alghe crescendo sulla barriera vanno a competere per il territorio ricoprendo la barriera corallina e impedendone l’ulteriore crescita.
  • La deforestazione: dettata dalla necessità, sempre crescente, di costruire nuove strutture ricettive per ospitare i turisti.
  • Il carbonio atmosferico:  pian piano, arriva a farsi strada negli oceani
  • Agenti inquinanti: è stato trovato un eccesso di limo, nutrienti di terreni e sostante inquinanti che non permettono la crescita dei coralli.
  • Il surriscaldamento globale: provoca lo sbiancamento dei coralli.

 

·Fonte: https://www.ideegreen.it/la-barriera-corallina-e-a-rischio