13 ragioni per guardare “13 reasons why”

13 reasons why: una storia e 13 ragioni per conoscerla

1) Il tema, ovvero quello del bullismo che spinge la protagonista ad uccidersi è un argomento all’ordine del giorno che affligge la nostra società e che spesso non viene preso troppo sul serio.

2) La storia raccontata dal punto di vista de ragazzi è più di impatto. Vengono spiegati passo per passo tutti i motivi per cui la protagonista prende la sua decisione. Ci fa vedere come una piccola cosa (come un amicizia finita) o un evento brutale (come lo stupro) possano incidere nella vita degli adolescenti.

3) Le vicende di Hannah Baker sono un esempio per tutti, non solo per i cosiddetti “bulli”. Ed è un racconto forte tanto che l’autore del libro ha dichiarato di voler proporre la visione nelle scuole.

4) Ci insegna che non bisogna sottovalutare i problemi adolescenziali come le prime cotte, le prime amicizie importanti, perché a causa di qualche relazione sbagliata si può perdere se stessi.

5) Ci fa riflettere su come certe azioni che a noi appaiono indifferenti possano essere sofferenza per gli altri.

6) Nessuno dovrebbe comportarsi come gli altri protagonisti: difendere per esempio uno stupratore come Bryce, o come Courney disposta a tutto pur di non far trapelare che fosse gay.

reasons
Courtney
reasons
Bryce